Sostituire l'olio motore al più presto, Code 82, InSP - Autofficina Bazzato a Vigonovo assistenza multimarca e vendita

Autofficina Bazzato
Assistenza e Vendita Auto
Vai ai contenuti

La durata dell'olio può dipendere anche dalle rigenerazioni del filtro antiparticolato (fap)?

Autofficina Bazzato a Vigonovo assistenza multimarca e vendita
14 Febbraio 2020
L'adozione di filtri FAP e DPF per la riduzione del particolato ha causato una sempre maggiore diluizione dell'olio motore costringendo l'utente medio a interventi di manutenzione anticipata.

I filtri FAP e DPF necessitano una vota saturi della rigenerazione, un processo chimico che, tramite post iniezioni di carburante direttamente nel cilindro o addirittura nei collettori di scarico, consente la combustione delle sostanze nocive accumulate e quindi lo svuotamento dei filtri stessi. Ma le post iniezioni, necessarie a riscaldare opportunamente i filtri nella fase di rigenerazione, provocano inevitabilmente una progressiva diluizione dell'olio motore. Questo avviene perché la percentuale di carburante iniettato in ritardo, restando incombusto, trafila attraverso le fasce elastiche lungo le pareti dei cilindri fino ad arrivare nella coppa dell'olio.
La continua aggiunta di carburante nell'olio motore ne causa la diluizione al punto che, quando la percentuale di carburante diluito nell'olio motore raggiunge un valore stimato nel 7%-10%, un'apposita segnalazione sul quadro strumenti avvertirà l'utente che è necessario sostituire l'olio anche se non si è raggiunto il previsto chilometraggio per il servizio di manutenzione programmata.

Nelle vetture Opel se la spia "INSP" nel quadro strumenti si accende, o appare il messaggio di sostituzione olio motore significa che l'olio è esausto e deve essere sostituito.  In caso contrario, il motore potrebbe danneggiarsi.  


Bazzato snc di Bazzato Andrea e Paolo & C.
Viale serenissima, 3 - 30030 Vigonovo (VE)
049 9830115   info@bazzato.it
P.I. e C.F. 03599300278

Torna ai contenuti